I dati sono impressionanti. Il debito pubblico USA ha ampiamente superato i 27.000 miliardi di dollari e aumenta di un milione oggi 20 secondi. Sta raggiungendo il 140% del PIL. Ancora più impressionante è l‘ammontare del debito, complessivo degli statunitensi che ammonta a oltre 85.000 miliardi di dollari, e aumenta di un milione ogni 2 secondi mezzo. E’ ben oltre la metà del valore assoluto di tutta la ricchezza del paese, compresi i crediti. Questo unito a un‘impressionante emissione di dollari in varie forme. I dollari circolanti in forma cartacea e digitale sono oltre 19.000 miliardi in aumento di un milione ogni 9 secondi. I derivati hanno superato la cifra record di 570.000 miliardi E aumentano di un milione ogni 2 secondi. Senza che questo inverta la tendenza alla crisi. È un sistema che può reggere all‘infinito? Gli aggiustamenti avverranno in modo programmato o traumatico? Quali sono i creditori che rimarranno a bocca asciutta? E come reagiranno? Il futuro è molto incerto, e il capitalismo finanziario continua ad accelerare, dove e come si fermerà è oscuro.

Sauro fonte: US National Debt Clock Real Time, che elabora i dati ufficiali delle amministrazioni e istituzioni USA.