Un messaggio da un operaio della Metalwork di Concesio, interland nord di Brescia.

„Stamattina sono andato in fabbrica e non c’erano mascherine e una sola scatola di guanti in lattice ,abbiamo avuto un caso grave di coronavirus e un altro in un altro reparto, siamo 450 addetti e non sappiamo se c’è a nostra insaputa qualche altro caso .
Gli uffici vengono sanificati con ozono,mentre nel reparto produzione si limitano a lavare i pavimenti col disinfettante, e le macchine?e gli strumenti di lavoro?
Nonostante tutto questo, la produzione deve andare avanti,io me ne sono andato, ma molti sono dentro…siamo proprio ..CARNE DA MACELLO !!!„

A Brescia e provincia tante fabbriche in sciopero, ma su iniziativa di singole Rsu. Da Fiom e Cdl nessuna indicazione, nessun inizio di trattativa con l’Associazione industriale bresciana , pazzesco.

I lavoratori alla mercè dei padroni, dove non c’è una Rsu coscient.

Ma anche umanamente cosa è diventata la burocrazia sindacale?