Orzinuovi bassa bresciana, 12.500 abitanti sono 120 i malati accertati, 25 i morti, anche se si sospetta che coloro con sintomi lievi cui non viene fatto il tampone, siano molti di più.

Nonostante questo le fabbriche della zona continuano a lavorare e solo gli scioperi dei lavoratori in alcuni casi le fermano.

Oltre il comportamento inumano dei padroni che comandano ai propri operai di proseguire la produzione, c‘è la stupidità da avidità che impressiona.

Quanti oggi stanno comprando auto, frigoriferi, o altro? Le previsioni sono di un tonfo delle vendite senza precedenti. Allora perchè continuare a produrre se non nei settori essenziali?

Tra tre mesi le fabbriche si dovranno fermare comunque con i magazzini pieni di merci. Allora perché non subito per arginare la diffusione del coronavirus?

Il rifiuto del governo di chiudere tutte le attività produttive, sta creando una situazione paradossale in cui nelle commesse immediate si avvantaggiano i padroni con meno scrupoli.

La posizione di Confindustria rivela che a capo di questa organizzazione ci sono i peggiori padroni, che non tutelano neanche i loro iscritti più corretti.

I sindacati che hanno firmato l‘accordo con Confindustria per continuare la produzione, non solo non hanno tutelato la vita dei lavoratori, ma si sono allineati ai settori più retrivi del padronato.

La produzione continua, si fermerà tra qualche mese quando lo imporrà il mercato capitalista.

La produzione per il profitto: un disastro per l‘umanità e la vita sul pianeta.