I leader della Lega, Matteo Salvini, ha perso veramente la pazienza! Dopo l’ondata recente di fake news e di post ironici, inventati al solo scopo di calunniare lui e danneggiare la Lega, ha deciso di reagire su tutto il fronte. Pare che la goccia che ha fatto traboccare il vaso della sua notoria pazienza ed equanimità sia stata il post, che sta diventando virale (Lettera di minaccia a Salvini: “Ti abbiamo trovato un lavoro. Cominci lunedì”) in cui si insinua calunniosamente che il leader leghista non avrebbe mai lavorato, vivendo solo di prebende e vitalizi legati alle poltrone dell’establishment politico.  Un’altra calunnia, diffusa ad arte dai mass media di regime (come i giornali Lotta Comunista, lo Studente Trotskista, l’Anticapitalista e Rivoluzione) e amplificata da alcuni parlamentari europei, è quella che riguarderebbe il presunto assenteismo al parlamento europeo, al parlamento italiano e al Viminale durante l’incarico come ministro degli interni. La controffensiva leghista si baserà sulla diffusione, tramite 2 milioni di gazebo sparsi in tutto il territorio della Patria, di un volantino semplicissimo, comprensibile persino agli elettori non leghisti, in cui si smontano punto per punto le calunnie. Siamo riusciti, tramite un nostro infiltrato bergamasco che parla benissimo il barese, ad entrare in possesso della bozza di questo volantino (non è ancora chiaro se sarà la versione definitiva. Pare che quei “tie’!” che appaiono qua e là possano venire rimossi dopo la revisione dell’apposita commissione “Cultura, ortografia e sintassi” che dovrebbe riunirsi a breve a Pontida).

Italiani! Gente di Terra, di Mare, dell’Aria!

Il nemico di sempre, che da secoli calpesta il sacro suolo e le sacre acque della Patria, non disdegna di ricorrere ai più vili mezzucci per impedire a NOI, il nuovo che avanza (non buttiamo via niente, quello che avanza lo si usa il giorno dopo, perché non è vero che non siamo ecologisti), di tornare trionfalmente a governare sui colli fatali di Roma. Uno per uno smonteremo queste calunnie, che dimostrano solo la bassa altitudine di coloro che le diffondono.

  1. Il Capitano Salvini non è assenteista, al contrario. Tutte le sue assenze sono dovute a causa di forza maggiore. Se volete renderà pubbliche tutte le giustificazioni, firmate sia da lui, sia dai genitori.
  2.  Il Capitano Salvini lavora fin dalla più tenera età, anche 14-16 ore al giorno. Anche qui ci sono migliaia di persone che possono testimoniarlo. Ovviamente non potrà esibire le fatture per questione di privacy.
  3.  La Lega non ha MAI governato in Italia prima del 2018. Quella che ha governato si chiamava prima Lega Lombarda o Liga Veneta, e poi Lega Nord. Ce ne hanno parlato, ma non siamo neanche amici, solo conoscenti. Quindi quando ci rinfacciate di aver votato la controriforma Dini sulle pensioni, nel 1995, non eravamo mica noi. Tiè!
  4.  La Lega non è razzista, tutt’altro! Tanto è vero che abbiamo, tra i nostri militanti, oltre agli italiani, anche un casino di terroni, di negri e di donne!
  5.  La Lega non ha MAI rubato nemmeno un centesimo! I 49 milioni sono un’invenzione, una classica bufala, ve lo giuriamo sul rosario!
  6.  La Lega non è assolutamente un partito appoggiato solo dalle persone ignoranti, tutt’altro! Siamo un partito pieno di persone preparate e di intellettuali di altissimo livello. Nel prossimo volantino vi faremo i nomi.
  7.  La Lega NON è, lo ribadiamo, un partito di estrema destra, ma un partito né di destra, né di sinistra, né di centro. Siamo un partito al di là.
  8.  Se talvolta vedete dei militanti leghisti fare il saluto romano, citare Mussolini o Hitler, dire che bisogna affondare i gommoni con dentro gli immigrati, compresi i bambini, vedere il punto 7. E comunque Salvini, da giovane, aveva una maglietta con su Che Guevara. Tie’!
  9.  L’accusa di essere “amici di Putin” non vale. La Lega è amica anche di Trump, di Assad, di Erdogan, di Bolsonaro, di Nethanyahu e di molti altri “uomini di potere energici”, che possono o no essere amici di Putin. Noi amiamo tutti quelli che governano mostrando le palle, mica come quei culattoni e mezze seghe di sinistra!
  10.  Non è vero che la Lega odi il Papa. Noi siamo molto più cattolici del Papa. Lo dimostrano i rosari, la Madonna di Fatima e quella di Medjugorje. Semmai è il Papa che deve dimostrare che è cattolico, e non un ebreo o un musulmano infiltrato.
  11.  Gli altri punti seguiranno con altri volantini, perché sappiamo che il popolo fa fatica a leggere, e perde la concentrazione dopo alcuni minuti. Per questo abbiamo calibrato il volantino sulla capacità di concentrazione media, il che dimostra che siamo gli unici democratici e popolari. Tie’!

La Lega (quella vera, quella che non ha paura di nessuno)

  Feiknius