“Dopo il 5 dicembre, determinati a vincere!”

Le organizzazioni sindacali CGT, FO, FSU, Solidaires, MNL (Movimento Nazionale dei Lcei), UNL (Unione Nazionale delle Scuole Superiori) e UNEF (Unione Nazionale degli studenti di Francia) accolgono con favore la grande riuscita delle mobilitazioni e dello sciopero del 5 dicembre e l’enorme partecipazione ale manifestazioni in tutto il paese.

Molti scioperi sono già stati estesi e altri sono previsti per questo venerdì, sia nel settore privato che nel settore pubblico. Le nostre organizzazioni sindacali invitano pertanto il governo a ascoltare il messaggio inviato dai lavoratori e dai giovani e ad essere responsabile aprendo negoziati reali senza precondizioni con tutte le organizzazioni sindacali.

Chiediamo di rafforzare e migliorare l’attuale sistema di pensioni e di solidarietà intergenerazionale.

Le organizzazioni sindacali riaffermano il loro rifiuto al. cosiddetto sistema universale a punti che porterebbe inevitabilmente a una riduzione delle pensioni e che dovrebbe aumentare ulteriormente l’età di pensionamento. È attraverso il miglioramento dell’occupazione, la fine della disoccupazione di massa e della precarietà, l’aumento dei salari e l’uguaglianza tra donne e uomini che sarà garantita la sostenibilità delle pensioni.

Per questo motivo le organizzazioni sindacali CGT, FO, FSU, Solidaires, MNL, UNL e UNEF proclamano un ulteriore rafforzamento e ampliamento della mobilitazione con gli scioperi e il loro rinnovo già venerdì, questo fine settimana e lunedì.

In questo contesto, proclamano martedì 10 dicembre una giornata massiccia di scioperi e manifestazioni interprofessionali e intergenerazionali.

Le organizzazioni sindacali si riuniscono nuovamente la sera del 10 dicembre per il proseguimento del movimento.

Parigi, 6 dicembre 2019