PotereAlPopolo-CommercialePubblichiamo l’appello a votare Potere al Popolo di Franco Turigliatto, ex senatore del PRC (2006-07) e di Sinistra Critica (2007-08). Nel mio piccolo, oltre all’ovvia dichiarazione di voto per Potere al Popolo, vorrei augurarmi il “miracolo” di arrivare al 3%. Mi rendo conto della quasi impossibilità di raggiungere questo obiettivo, non solo per la “impari condicio” che ha portato i grandi mass-media (a cominciare dalle TV) a parlare quasi solo dei tre “poli” di destra e di centro, lasciando un po’ di spazio, al di fuori dei tre “poli”, solo a Liberi e Uguali, con poche briciole agli altri (anche se l’estrema destra neofascista ha ricevuto, guarda caso, un minimo di propaganda, e non sempre in negativo). Con i nostri pochi mezzi (tra i quali il nostro furgone militante che ha cercato di farci conoscere al di fuori dei soliti ambienti dell’estrema sinistra) abbiamo avvicinato a Brescia e in provincia migliaia di persone, a cui abbiamo dato volantini, giornali, con i quali abbiamo parlato, trovando spesso un’inaspettata accoglienza positiva. Ma sappiamo benissimo che, per ogni persona avvicinata in questo modo, ce n’erano mille inavvicinabili, chiuse in casa a guardare la TV inondata dai vari Renzi, Berlusconi, Salvini, Di Maio, Meloni. E sappiamo, per esperienza, che non si risale la china in cui è precipitata la sinistra “vera” (anche per i suoi numerosi errori) in poche settimane. Aggiungo un auspicio tutto personale, che non coinvolge né Sinistra Anticapitalista né tantomeno Potere al Popolo: spero che la destra berlusconian-fascioleghista svuoti completamente Casa Pound, Forza Nuova e gli altri gruppuscoli d’estrema destra. E spero che il PD tolga più voti possibili alla destra berlusconide, così come mi auguro che i 5 Stelle tolgano più voti possibili al PD. Auguro un successo, a spese del PD, a Liberi e Uguali, in modo da recuperare i molti (spero) voti che Potere al Popolo toglierà a LeU. Auguro anche un buon risultato ai compagni di Per una Sinistra Rivoluzionaria, nonostante il rammarico di non averli avuti con noi all’interno di Potere al Popolo. E, per quanto riguarda il cosiddetto PC di Rizzo, preferisco un “non ti curar di lor, ma guarda e passa”. In definitiva mi auguro (anche se so che sarà praticamente impossibile) un generale spostamento a sinistra, secondo la saggia massima che “è meglio un liberal-conservatore di un fascista; ed è meglio un liberal-democratico di un conservatore; ma è ancor meglio un social-democratico di un liberal-progressista……e così via!

Flavio Guidi

Annunci