Questa sera, nella sede di COBAS-CUB, a Brescia, si è tenuta la prima assemblea pubblica per organizzare la solidarietà con il compagno Sauro Di Giovambattista, denunciato 5 giorni fa dal presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, per una presunta “diffamazione” contenuta in un articolo ripubblicato da Sauro su questo blog il 20 aprile 2020. Tra presenti e on line i partecipanti sono stati una trentina, tra i quali Franco Turigliatto, della direzione di Sinistra Anticapitalista e Angelo Orientale, dell’Associazione Memoria in Movimento. Oltre ad alcuni compagni del circolo di Brescia di S.A., erano presenti compagni di Rifondazione Comunista, dei COBAS, della Rete Antifascista, del Partito dei CARC, del Collettivo Linea Rossa (Bassa Bresciana) e del CS “28 maggio” di Rovato, oltre a singoli compagni non appartenenti ad alcuna organizzazione. Il Comitato per la Salute, Rinascita e Salvaguardia del Centro Storico di Brescia, impegnato in una riunione in contemporanea, ha mandato la sua adesione alla campagna. Altre realtà contattate, che avevano espresso interesse (come la Rete Non Sta Andando Tutto Bene e l’Associazione Via Milano 59), erano a loro volta impegnate in riunioni in contemporanea, ma si spera di riuscire a coinvolgerle (assieme ad altri gruppi e sindacati assenti stasera) nelle prossime iniziative.

Tutti i presenti hanno sottolineato la gravità (e pure la stranezza, viste le dimensioni locali di Brescia Anticapitalista rispetto al capo nazionale di Confindustria) di questo ennesimo attacco alla libertà di opinione e di stampa, che avviene in un clima sempre più caratterizzato da tentazioni autoritarie e liberticide. E tutti si sono dichiarati disponibili a dar vita ad un percorso unitario di contrasto a questa deriva anti-democratica. Si è deciso di ritrovarsi, nella stessa sede e alla stessa ora, lunedì prossimo, cercando di allargare la presenza ai soggetti assenti, per un motivo o l’altro, questa sera. La prima iniziativa in cantiere è una conferenza stampa-presidio di protesta, davanti alla sede di Confindustria Brescia, prevista per venerdì 28 gennaio alle ore 16. Non lasciamo solo Sauro. Se toccano uno, toccano tutti!

FG