Questa sera i carabinieri hanno arrestato a Bussoleno la compagna Nicoletta Dosio, leader del movimento No TAV, colpevole di aver manifestato nel 2012 alla barriera di Avigliana dell’autostrada del Frejus. La compagna è stata condannata in via definitiva ad un anno di reclusione. La storica esponente del movimento No TAV a 73 anni dovrà quindi scontare la pena in carcere che le era stata definitivamente inflitta tempo fa, insieme ad altri compagni schierati in prima linea nella lotta contro il TAV in Val Susa. 
Nicoletta aveva rifiutato gli arresti domiciliari, e poco fa la giustizia borghese con solerte efficienza ed umanità natalizia ha arrestato la compagna. 
Sinistra Anticapitalista Brescia condanna la misura repressiva dello Stato nei confronti della compagna Dosio, esprime la massima solidarietà alla compagna e ne chiede la libertà immediata. Non ci stupisce questa politica e questo clima che viviamo da tempo, ma tutto ciò non fermerà la nostra lotta per un mondo migliore.

Per scrivere a Nicoletta: Casa circondariale di Torino “Lorusso e Cotugno”
Via Adelaide Aglietta, 35 10149 Torino (TO) Tel. 0114557585👉 

[Milano] – Presidio sotto la Prefettura – ore 12.00
👉  [Roma] – Presidio – ore 16.00
👉  [Napoli]  Presidio a Largo Berlinguer – ore 10.30
👉  [Bologna] – Presidio alle Due Torri – ore 14.00
👉  [Reggio Calabria] – Presidio in Piazza Italia – ore 17.00
👉  [Firenze] Presidio sotto la Prefettura – ore 15.30
👉  [Taranto] Presidio al Tribunale – ore 11.45👉 

[Grosseto] Presidio sotto la Prefettura – ore 11.30👉

  [Pisa] Presidio Piazza XX Settembre – ore 12.00👉 

[Cagliari] Presidio sotto la Prefettura – ore 15.00