Diverse migliaia di persone hanno risposto,  all’appello e alla chiamata alla mobilitazione delle sardine di Brescia per Sabato 7 dicembre in Piazza Vittoria dalle 18

Dall’impianto di amplificazione gli organizzatori e le organizzatrici hanno parlato di 10mila persone. Più realisticamente i mass media parlano di 6.000 partecipanti. Comunque una enorme riuscita.

Tanti cartelli e tantissime sagome di sardine sono comparse nella piazza. La maggior parte dei partecipanti ha deciso di manifestare senza portare con se simboli o immagini. Allo stesso tempo è stata intonato “fischia il vento” e “siamo tutti antifascisti”

La manifestazione bresciana è in continuità con le altre che si sono svolte, e si stanno svolgendo, nelle diverse piazze d’Italia. L’obiettivo dichiarato da organizzatori e organizzatrici era quello di ribadire  “in modo pacato ma deciso i fondamentali valori della Costituzione, che tutela l’uguaglianza e l’ideale antifascista nato dal patriottismo partigiano” e l’opposizione al razzismo.

Nota stonata, il tentativo da parte di alcuni degli organizzatori di limitare il diritto costituzionale ad esprimere le proprie opinioni con volantini.

Presente anche il sindaco di Brescia Del Bono intervistato dai giornalisti.