• Finalmente partito il percorso (per il quinto anno consecutivo) di Carmine Resistente (vedi articolo più oltre). Oltre 50 persone all’iniziativa sulla Rimaflow dell’11 gennaio. Altrettanti al Caffè Letterario per ascoltare Sonia Trovato che ha parlato della letteratura resistenziale (“Il romanzo partigiano”) domenica scorsa, 20 gennaio. Giovedì 24 quasi 70 persone (tra i quali molti giovani) al Museo Ken Damy ad interloquire con Rinaldo Capra, Manuel Colosio e Saverio Ferrari su “I linguaggi dell’antifascismo oggi”. La sera dopo, venerdì 25, si è finalmente parlato dell’argomento centrale di questa edizione 2019, e cioè la Guerra Civile Spagnola (a 80 anni dalla sua conclusione), con un reading di Kika Negroni su “La cuoca di Durruti”, presso il circolino di Radio Onda d’Urto. Le prossime scadenze immediate sono per domenica prossima, 3 febbraio, per ricordare Vittorio Arrigoni, il compagno italiano assassinato dagli islamofascisti a Gaza (“Buon compleanno Vik”) presso il rifugio Arrigoni di via Odorici alle 16; e per giovedì 7 febbraio, al Museo Ken Damy alle ore 20,30, si parlerà di Camillo Berneri, l’anarchico italiano assassinato dagli stalinisti a Barcellona nel maggio del ’37, in un incontro con due autori di libri recenti su di lui: Flavio Guidi, collaboratore del nostro blog (“Nostra patria è il mondo intero”) e Saverio Werther Pechar (“L’affare Berneri”).

 

  • Proseguono i presidi antirazzisti del venerdì pomeriggio organizzati da Cittadini Resistenti e Comitato Senza Confini in Corso Zanardelli. Il penultimo venerdì è stato molto partecipato, con oltre 150 presenti, tra i quali molti giovani e una decina di immigrati (uno dei quali è intervenuto al microfono). Venerdì 25 gennaio presenza più ridotta (anche per il freddo feroce!): circa una cinquantina i presenti che hanno ascoltato, tra gli altri, anche l’intervento di una giovanissima immigrata marocchina.

 

  • Presidio in solidarietà con il Rojava, sabato scorso (non ieri) in Piazza Rovetta, organizzato dal Magazzino 47, a cui hanno partecipato numerosi militanti del Mag 47, di Sinistra Anticapitalista, di Rifondazione Comunista.

 

  • Altro presidio, sempre in Piazza Rovetta, ieri pomeriggio (sabato 26 gennaio), indetto da Potere al Popolo per protestare contro il tentato golpe in Venezuela. Presenti una quarantina di compagni, soprattutto di Pap, Rifondazione Comunista e PCI.

 

  • Conclusosi oggi pomeriggio il 2° congresso provinciale di Sinistra Anticapitalista BS, nella sede di “Territorio Libertario” in Via Duranti 6. Eletti il nuovo coordinamento provinciale di 8 membri ed i 21 delegati che rappresenteranno gli anticapitalisti bresciani al congresso nazionale che si terrà a Chianciano l’8, 9 e 10 febbraio (vedi articolo).