Evviva! Mattarella ha firmato! IL governo Gentiloni ha finalmente fatto un decreto in favore del popolo! I compagni della sinistra anche se alternativa possono festeggiare!
Io invece sono sempre più incazzato con i “compagni” , si vi metto tra virgolette, che accettano tranquillamente che una legge liberticida venga attuata.
Io sono assolutamente contro le vaccinazioni obbligatorie, non è presente nessuna pandemia, ( ah già, ma stanno arrivando troppi immigrati clandestini, non siamo razzisti… oltre a portarci la scabbia -ma un vaccino per quella non si può trovare?- ci porteranno chissà quali malattie…. è meglio prevenire….. ma se sono allergico… cavoli tuoi!… ma se sono già immune?… e va beh, non possiamo controllare tutti….si fanno a bambini che non hanno un sistema immunitario maturo….amen… e unico paese in Europa si rendono obbligatorie anche le vaccinazioni contro le malattie dei bambini (noi eravamo in quattro bambini e mia mamma quando uno si pigliava o il morbillo o la rosolia o gli orecchioni ci metteva tutti nello stesso letto così si faceva tutto in una volta, sola!) Una volta aiutavano a crescere e a rinforzare le difese immunitarie, adesso…la scienza ha deciso che possiamo diventare più deboli, delle mezze seghe, tanto dopo ci pensano loro a farci tirare avanti) e poi sino a pochi anni fa nei, vaccini é vero, ammettono oggi spudoratamente c’era , che so, il mercurio (come scusi, ma non lo avevate negato sempre?) oggi però no!, questo non è più presente….
e noi tutti ovviamente ci crediamo e non crediamo a chi, avendoli analizzati, dice che sono pieni di porcherie ( metalli pesanti e mercurio compresi) e poi naturalmente ci siamo dimenticati che la ditta produttrice del vaccino Engerix B versò nel 1991 al poco onorevole Ministro della Sanità € 300.000, cioè 600 milioni delle vecchie lire: In cambio la vaccinazione per l’epatite B divenne in Italia, unico paese con una tale normativa, obbligatoria e anche allora la “scienza” e i media e ” i compagni” tutti d’accordo. Sì, ma allora la scienza era meno” Scienza”…. e adesso quindi si possono radiare i medici che non concordano pienamente con “Essa”: Ma propinare dodici ( 12) vaccini sapendo che …..
Ma non è di quello in cui credo io dei vaccini o quello che avete in testa voi che voglio discutere, voglio capire se volete lasciarmi libero di vivere e di pensare con la mia testa o volete permettere che venga tolta la patria potestà ai miei figli (fortuna viene salvaguardata la “nonnità”) se non vogliono vaccinarli. E soprattutto voglio capire perchè una sinistra sempre alternativa e magari rivoluzionaria non ritiene importante intervenire su questo argomento e abbandona alla tirannia anticostituzionale di un decreto ora legge e alla solita propaganda, dei soliti media asserviti (ah già…, in questo caso sono coscientemente ed eticamente liberi e scientificamente preparati, come su tutte le questioni che riguardano gli interessi delle multinazionali farmaceutiche…) moltissime persone che si pongono qualche problema, cioè gli unici che non accettano a occhi chiusi, che hanno un pò di senso critico, che vogliono ribellarsi ma non hanno neppure il sostegno dei “ribelli”.
Anche io ho quattro figli, ma quando abbiamo fatto nascere gli ultimi due, la scienza aveva deciso di mettere loro appena usciti dalla vagina, le gocce contro la Lue e una puntura nel piede non meglio identificata di vitamina K, lo facevano senza chiedere il mio consenso e se io non fossi stato presente per merito della mia compagna che mi ha imposto di seguire ogni fase dopo il parto, non avrei potuto impedirlo e ho dovuto firmare una carta e vi era una minaccia di avere a che fare coi carabinieri. Se la mia compagna avesse partorito naturalmente a casa come avrebbe voluto, questi trattamenti non vi sarebbero stati… almeno allora. Ho fatto secondo voi una scelta sbagliata? Dai risultati attuali, non mi pare, ma voi me lo avreste impedito, così come volete impedirmi di non far vaccinare i miei nipoti ( o i futuri figli che potrei ancora avere perchè sono stato vaccinato contro la andropausa).
Sui luoghi di lavoro, oggi, si ha paura di esprimersi liberamente per merito delle norme lasciate passare e del clima che si è creato, così nelle fabbriche armiere come nelle ATS, e i medici , la maggioranza dei quali non vaccina e non vaccinerà i propri figli, non eccellono per coraggio…come dice Ivan Cavicchi, che in fondo è un moderato:” Quanto ai medici, che non muovono paglia di fronte alla radiazione di un loro collega, tutt’altro che contrario pregiudizialmente ai vaccini ma reo solo di aver manifestato con insistenza degli scrupoli professionali, e che incapaci di rimettersi in gioco, non sanno far altro che nascondere le loro incapacità professionali, dietro metafisiche evidenze scientifiche, obbligando una intera società, non a fare i vaccini, ma a subire i loro ormai insopportabili limiti culturali, dico solo “povera professione come ti sei ridotta male”.
Per me è un grosso e grave problema di libertà ( oltre che di modo di concepire la vita e la salute) e per gli anarchici e i comunisti?
(Ettore Crocella)

Annunci