Migliaia di manifestanti si sono concentrati sabato 21 per protestare contro la nuova legge finanziaria in votazione nel parlamento, con nuove drastiche misure economiche antipopolari. Il Guatemala è un paese sprofondato in una grave crisi economica e sociale, dove quest’anno è ricomparsa la morte per fame, decine i bambini morti per denutrizione secondo le fonti governative. Da giorni si susseguono manifestazioni che sono culminate nella giornata di sabato 21 con l’assalto al parlamento. La crisi sociale si sta trasformando in crisi politica con scontri all’interno della classe dominante, con richiesta di fare un passo indietro al presidente, da parte del suo vice.