Come prima… più di prima…. di fronte alla crisi della cultura e dei centri commerciali la soluzione è la speculazione e cementificazione. Che questo porti a danni all’ambiente e spreco di risorse lascia indifferenti coloro che sperano con le speculazioni e il forsennato giro di denaro di nascondere la crisi strutturale del sistema.

Il comitato “NO PF2” ha denunciato nella giornata del 15 febbraio 2020 la pericolosità del progetto “Franciacorta Concert Hall”, uno dei teatri più grandi del mondo, con oltre 6.000 posti, che si vorrebbe costruire a Erbusco. Dopo aver ottenuto l’accesso agli atti gli attivisti hanno condiviso il documento con la stampa e passeggiato lungo i luoghi che vorrebbero cementificare per realizzare quest’opera mastodontica che secondo loro nasconde la volontà di voler creare una struttura per rilanciare il vicino centro commerciale “porte Franche” in crisi.