Sabato 18 gennaio all’arci Cremlino di Borgo San Giacomo, incontro pubblico per discutere del presente e del futuro dell’America Latina alla luce di quanto sta accadendo negli ultimi mesi

interventi di
Sandro Moiso e Sauro Di Giovambattista

ingresso libero

A seguire cena con i piatti della tradizione sudamericana e musica dal vivo sudamericana.
Quota di partecipazione euro 10,00 (bevande escluse)
Gradita la prenotazione (anche whats app) 392 2567921

L’ottobre scorso l’America Latina si è risvegliata. Dopo anni di crescita latente di un nuovo fascismo, sospinto dal lento ma pervasivo rafforzarsi del narcotraffico, delle milizie, e delle chiese evangeliche che hanno colonizzato le periferie con la loro reazionaria “teologia della prosperità”, dopo che le classi medie, e in parte anche popolari, di diversi paesi hanno spostato il loro consenso verso la destra sempre più estrema, alleata dei monopoli mediatici, catturate dal suo discorso tossico sulla sicurezza e la corruzione, le classi popolari si sono riprese la scena, e hanno creato un punto di inflessione che marca un prima e un dopo.