In lieve aumento il debito pubblico a ottobre 2019 posizionandosi a 2.447 miliardi. Per il mese di novembre si prevede una certa stabilità a 2450 miliardi, mentre il forte calo ci sarà a dicembre a 2420 miliardi. Questa la stima della Mazziero Research in attesa del dato ufficiale sul debito che verrà pubblicato il 15 gennaio 2020.

Debito pubblico: le stime della Mazziero Research

Il debito – sottolinea Mazziero – riprenderà a crescere con vigore a inizio anno e salirà sino a giugno tra 2.471 e 2.498 miliardi.

Il grafico seguente presenta con una linea rossa i dati ufficiali pubblicati da Banca d’Italia, e prosegue in grigio con i valori stimati dalla Mazziero Research.

Quindi Mazziero Research stima a novembre 2019 un debito pubblico di 2.450 miliardi (stabile), con un intervallo confidenza al 95% compreso tra 2.445 e 2.455 miliardi (dato ufficiale verrà pubblicato il 15 gennaio 2020), a 2420 miliardi (forte calo) a dicembre 2019, con un intervallo confidenza al 95% compreso tra 2.412 e 2.428 miliardi ( dato ufficiale verrà pubblicato il: 14 febbraio 2020 e potrebbe mostrare un maggior scostamento dalle stime a causa degli aggiustamenti contabili di fine anno).
A giugno 2010 invece la Mazziero Research stima un debito compreso tra 2.471 e 2.498 miliardi, con un intervallo confidenza al 95% ( il dato ufficiale verrà pubblicato il 14 agosto 2020).

La spesa per interessi lorda e netta

per quanto riguarda la spesa per interessi lorda da gennaio a ottobre, questa ammonta a 56,4 miliardi, mentre la stima della Mazziero Research è per una spesa lorda a fine anno a 69,1 miliardi.

La spesa per interessi netta da gennaio a settembre è pari a 46,0 miliardi, mentre la stima della Mazziero Research è per una spesa netta a fine anno a 60,2 miliardi.