Con l’applicazione dell’articolo 155 della costituzione spagnola (scioglimento del governo catalano, commissariamento del Parlament, cambio dei vertici della Tv regionale, destituzione dello stato maggiore dei Mossos e suo rimpiazzo con forze militari di Madrid) si è avviato un corso politico reazionario che reca l’impronta inconfondibile di metodi franchisti.

Di fronte a questa precipitazione degli eventi è più che mai necessario sviluppare il massimo di solidarietà al popolo catalano e al suo inalienabile diritto all’autodeterminazione.

Non possiamo stare a guardare inerti.

GIOVEDI’ 2 NOVEMBRE  PRESIDIO DEGLI UFFICI DELLA CAMERA DI COMMERCIO SPAGNOLA A MILANO.

Per difendere il diritto all’autodeterminazione del popolo catalano e per opporci alla repressione attuata dal governo e dalla monarchia spagnola.

L’appuntamento è alle ore 18 in Via Torino all’altezza del numero 51

Partito Comunista dei Lavoratori  – Sinistra Anticapitalista  –  Sinistra Classe e Rivoluzione

 

Ci appelliamo a tutte le organizzazioni della sinistra milanese, politiche e sindacali, ai centri sociali, ai collettivi di movimento perché si schierino senza riserve al fianco della Catalogna contro la monarchia di Spagna.

Annunci