La piena riuscita delle manifestazioni studentesche di oggi contro l’alternanza scuola-lavoro è un ottimo segnale per tutti i lavoratori e i proletari combattivi che quotidianamente lottano e resistono all’offensiva padronale.
Il SI Cobas sostiene con forza e convinzione queste manifestazioni, e auspichiamo che esse siano da viatico per dare vita a un movimento di massa contro sfruttamento, precarietà, morti sul lavoro, carovita e repressione: in sintesi, contro il governo Draghi.
La riuscita dell’assemblea operai-studenti di ieri a Torino, e il più generale clima di sostegno e solidarizzazione a cui assistiamo in tutte le piazze nei confronti delle lotte dei lavoratori e dei disoccupati, è il segno tangibile che gli studenti in lotta hanno già le idee chiare su chi siano i loro alleati e chi i loro nemici di classe.

Lo sciacallaggio mediatico che sta avvenendo già in queste ore nei confronti delle forme di protesta radicali attuate fuori alle sedi di Confindustria sono la dimostrazione che i padroni e i loro servi sono disposti a tollerare le proteste fin quando non mettono in discussione il dio-profitto e fin quando sono subalterne alle compatibilità governative, ma iniziano a tremare non appena la lotta inizia a indirizzarsi in direzione classista e anticapitalista.

OPERAI, STUDENTI E DISOCCUPATI UNITI NELLA LOTTA!

TOCCANO UNO- TOCCANO TUTTI!

SI Cobas nazionale