Proprio nel giorno dello sciopero generale, che ha visto decine di migliaia di lavoratori in piazza e centinaia di migliaia in sciopero, c’è stata un’ennesima aggressione fascista a Prato. Una decina di picchiatori fascisti, armati di mazze da baseball, hanno aggredito il picchetto dei lavoratori davanti alla Triplent, mandandone 4 all’ospedale. Il tutto sotto gli occhi della polizia, così solerte nel reprimere i lavoratori, così “amichevole” con fascisti e delinquenti (vedi l’assalto alla CGIL di Roma, sabato). Ciò dimostra una volta di più la necessità di organizzare l’autodifesa antifascista di massa. Non basta (ammesso che serva davvero) mettere i fascisti fuorilegge. Bisogna impedir loro ogni agibilità, politica e fisica, in ogni luogo del nostro paese!

Ecco il video di Luca, con i particolari dell’aggressione