Lunga giornata di lotta dei richiedenti asilo del centro di accoglienza Pampuri-Fatebenefratelli di Brescia, sostenuti dall’ Associazione Diritti per tutti. Nei giorni scorsi la struttura era già stata teatro di proteste pacifiche contro le condizioni a cui erano sottoposti i migranti, con rigidi orari di ingresso e uscita, oltre a gravi carenze igienico-sanitarie. In seguito a questi eventi la Prefettura ha disposto il trasferimento di 5 ospiti a un Cas di Montichiari, in un territorio distante dalla città, nella quale hanno costruito relazioni sociali o trovato un impiego lavorativo.
“Si tratta di un trasferimento punitivo” ha affermato l’Associazione Diritti per Tutti “mirato ad allontanare dal Pampuri, su indicazione della Direzione, i richiedenti asilo che danno fastidio in quanto protagonisti e rappresentanti della protesta”.

La decisione prefettizia ha incontrato la forte contrarietà dei profughi. Il rifiuto dello spostamento arbitrario è stato accompagnato da una manifestazione spontanea di alcune decine di richiedenti, concentratesi al cancello della struttura. Grazie alla lotta per il pomeriggio si è strappato un incontro in Prefettura con il capo di Gabinetto dott Simeone, a cui hanno partecipato i 5 migranti interessati dal trasferimento, un rappresentante di Diritti per tutti, l’assessore Fenaroli e il responsabile del Pampuri.

L’incontro si è concluso con la sospensione dei trasferimenti (ne erano previsti 20) che si effettueranno, per alleggerire la presenza in struttura, su base volontaria, oltre che a un cambio del sistema di controllo firme sulle presenze nel centro (punto all’ origine della protesta di ferragosto).

La Prefettura, infine, si è impegnata ad ordinare un’ispezione con Ats e Vigili del Fuoco per risolvere le criticità igienico sanitarie a partire dall’ infestazione da cimici da materasso che rendono impossibile il riposo notturno per le punzecchiature continue dei parassiti. L’assemblea dei richiedenti e Diritti per tutti vigileranno per garantire che questi impegni presi dalla Prefettura siano rispettati.

Da radioondadurto.org