La più grossa l’ha sparata Donald Trump. In una conferenza stampa, ma anche in un Twitter, ha detto: “vedo che il disinfettante uccide il virus in un minuto. Un minuto. C’è un modo per fare qualcosa del genere all’interno dei pazienti, con un’iniezione o una specie di pulizia? Perché arrivi nei polmoni… lo sperimenteremo, mi sembra interessante”. Risultato: il New York City’s Poison Control Center ha ricevuto 30 chiamate nelle 18 ore successive alle osservazioni del Presidente Usa, perché alcune persone avevano provveduto a iniettarsi antisettici vari. I principali produttori, ma anche molti medici, sono immediatamente intervenuti invitando i consumatori a non seguire il consiglio. Trump si è poi difeso dicendo che stava facendo del sarcasmo, ma dal tono che ha usato nella dichiarazione reperibile in rete, non si direbbe.

Non si tratta dell’unica assurdità compiuta in questo periodo di pandemia e praticata da istituzioni che dovrebbero aver fatto proprie le indicazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità. A queste si aggiungono poi quelle fatte dai privati, che, se vogliamo, sono più comprensibili.

Vigorose proteste si sono sollevate infatti anche in seguito alla decisione presa dalle autorità spagnole di versare candeggina nella spiaggia di Zahara de los Atunes, vicino a Cadice. Hanno inviato i trattori per spruzzare più di due chilometri di sabbia un giorno prima che venisse permesso ai bambini di uscire dal lockdown. E’ una strategia che la Spagna sta usando su larga scala. Stanno trattando nello stesso modo strade, edifici, ferrovie e automobili. Per raggiungere una maggiore efficienza è perfino stata avanzata l’ipotesi di utilizzare i cannoni per la neve.

Anche in questo caso poi la municipalità si è scusata,dicendo che gli sembrava la mossa migliore per prevenire il contagio. La spiaggia però non è una strada, ma è un ambiente pieno di vita, con un delicato equilibrio ecologico. Gli ambientalisti hanno notato che dopo il trattamento qualsiasi organismo vivente era sparito. Le dune sono uno spazio dove uccelli migratori  sotto protezione  stanno nidificando proprio in questo periodo, e le uova sono state distrutte dai trattori. Ancora più importante è il network di invertebrati che fornisce cibo alle forme di vita superiori. Completamente spariti.

Cipro ha una sua interpretazione sulle misure di libertà da concedere per fare una sosta dalla chiusura: i cani hanno più diritti dei bambini. Si può infatti uscire solo poche volte, dunque se un genitore va a fare la spesa o in farmacia, non si può anche portare i bambini fuori. I cani, e i loro proprietari, invece non hanno nessun limite.

In Bangladesh 25 mila persone hanno fatto esattamente quello che non avrebbero dovuto. Il 18 marzo si sono riunite a Lakshmipur in una folla  per pregare poco dopo l’alba proprio perché ritenevano questo uno strumento per combattere il Covid. Il raduno non era autorizzato, e il Paese non aveva misure restrittive in atto. Le misure sono state poi prese in atto il 26 marzo.Ciò nonostante si è creata unasituazione ancora peggiore in aprile: per i funerali di un Imam a Sarail, 100 mila fedeli hanno violato la chiusura per officiare la cerimonia. La polizia locale, che aveva stabilito in 50 il numero massimo dei partecipanti, travolta dai numeri, non è riuscita a contenerli.

Swami Chakrapani Maharaj, presidente dell’Hindu Mahasabha, un partito induista in India ha lanciato un interessante suggerimento per liberarsi del coronavirus. A differenza di quello di Trump non fa male, al massimo può provocare una infezione. Ha consigliato infatti di usare l’urina delle mucche, sacre per gli induisti, come antidoto. Ha addirittura organizzato un party dove tutti i membri del partito hanno bevuto la gaumutra, ovvero la pipì delle vacche. Swami Chakrapani Maharaj ha anche sostenuto che il virus è dovuto all’energia negativa prodotta in Cina dall’eccessivo consumo di animali (gli induisti sono vegetariani) e ha aggiunto che contiene 32 elementi dai quali è stato creato il mondo.

Tornando negli stati Uniti, una coppia dell’Arizona, appena sentito che la clorochina poteva aiutare a superare i sintomi della malattia, di nuovo perché Trump l’aveva citata, non sapendo come comperarla, l’hanno recuperata in casa. Era infatti uno degli ingredienti di un trattamento antiparassitario che usavano per i pesci del loro acquario. Per paura di ammalarsi hanno mescolato il prodotto in un drink e l’hanno bevuto. Purtroppo era tossico. E l’uomo ha perso la vita.

Dallas, dove periodicamente vengono organizzate delle corse illegali di automobili, l’iniziativa non si è per nulla fermata e continua in tutti i quartieri della città. La polizia locale ha ricevuto più di 1.800 segnalazioni di raduni o di auto lanciate ad alta velocità o di prove di acrobazia. In questi casi non si riuniscono solo persone chiuse in un abitacolo, ma ci sono persone che formano un pubblico, che raramente indossano le mascherine. Nello scorso week end la polizia ha fatto 224 segnalazioni, 115 fermi del traffico, 114 tracciamenti di telefonate. Ma l’attività è continuata.

Di Mariella Bussolati

Da Business Insider Italia