Lo scorso 7 gennaio 2020, l’attivista svedese per il clima Greta Thunberg ha annunciato la propria intenzione di partecipare al World Economic Forum (WEF) di Davos. Come organizzatori dell’Altra Davos – la più grande contro-conferenza al WEF dal 1999 – abbiamo deciso di indirizzare a Greta una lettera aperta invitandola a boicottare il WEF e a partecipare invece all’Altra Davos a Zurigo. 

Cara Greta,

di recente hai affermato che, dopo un anno di scioperi e proteste in tutto il mondo, il movimento per il clima “non ha ottenuto nulla” perché le emissioni di gas serra hanno continuato ad aumentare. 

Anche noi siamo terribilmente arrabbiati per questo. Malgrado i numerosi vertici e le conferenze organizzati per affrontare la crisi climatica, non sono ancora stati registrati progressi significativi. Non solo crediamo che i potenti leader economici e politici di questi vertici non siano disposti a sostenere un vero cambiamento, ma pensiamo che essi, con le loro decisioni, siano all’origine della crisi climatica.

Ecco perché la nostra azione non si concentra sull’obiettivo di convincere i leader aziendali e politici ad interessarsi di più al clima. Siamo invece determinati a combattere il sistema che concentra il potere nelle mani di poche imprese, caccia i popoli indigeni dalle loro terre, opprime le donne, discrimina le persone dei paesi più poveri e provoca enormi catastrofi ambientali. Stiamo lavorando attivamente, assieme a molti altri, alla costruzione un movimento che riduca drasticamente le emissioni di gas a effetto serra, battendoci allo stesso tempo per una società libera, giusta e democratica, libera dal razzismo, dal sessismo, dall’oppressione e dal lavoro salariato.

È chiaro che il prossimo World Economic Forum (WEF) di Davos, che riunirà i più potenti leader economici e politici, avrà come obiettivo di impedire proprio quei cambiamenti di vasta portata necessari per combattere il cambiamento climatico. 

Per questo ti chiediamo di non partecipare al WEF, evitando così di legittimarne l’esistenza e le decisioni. Ti invitiamo invece a partecipare all’Altra Davos – un convegno organizzato dal Movimento per il socialismo (MPS) all’insegna del motto “System Change Not Climate Change” che si terrà a Zurigo il 17 e 18 gennaio 2020. È la più importante manifestazione contro il WEF; numerosi attivisti di tutto il mondo vi parteciperanno per condividere le loro conoscenze, il loro impegno e le loro strategie. 

Saremmo felici di darti il benvenuto all’Altra Davos di Zurigo, per discutere una strategia comune di lotta al cambiamento climatico e al dominio dei potenti, affinché in futuro le emissioni di gas a effetto serra diminuiscano effettivamente.

Con la nostra più calorosa solidarietà.

Movimento per il socialismo (MPS/BFS)