Il portavoce della coalizione militare araba a guida saudita che combatte in Yemen, il colonnello Turki Al-Maliki, ha definito “legittimo” il raid condotto oggi contro la provincia nord occidentale yemenita di Saada, che ha colpito un autobus pieno di bambini

“I raid sono stati effettuati in conformità con il diritto internazionale umanitario e le sue regole abituali”. Uccidere bambini che vanno a scuola, per gli integralisti che si dicono eredi di Maometto e regnano in Arabia Saudita, è legittima difesa.

Sono quasi tutti bambini le vittime dell’attacco a uno scuolabus nel governatorato di Saada, nel Nord dello Yemen. Almeno 43 persone sono morte e altre 60 sono rimaste ferite, ha riferito il ministero della Sanità. “Dopo l’attacco di stamattina contro un autobus che trasportava bambini in un mercato di Dahyan, nel Saada settentrionale, un ospedale sostenuto dalla Croce Rossa ha ricevuto dozzine di morti e feriti”, ha scritto su Twitter il Comitato internazionale della Croce rossa nel Paese.

In una conferenza stampa riportata dalle emittenti Sky News Arabia e Al-Jazeera, il militare saudita, il colonnello Turki Al-Maliki, ha detto che questi attacchi sono una risposta alle milizie ribelli huthi “responsabili del lancio di un missile balistico contro il sud del regno arabo, che ieri aveva ucciso una persona e ne ha ferite altre 11. “Le incursioni sono un’azione militare per colpire gli elementi che hanno progettato e preso di mira i civili a Jizan”, ha detto il colonnello saudita, riferendosi alla città meridionale saudita oggetto dell’attacco missilistico.

I governi italiani continuano a perseguitare chi fugge dalle guerre e ad aiutare i criminali assassini che regnano sull’Arabia saudita. Le bombe che vengono sganciate quotidianamente sullo Yemen sono prodotte in Italia dalla RWM Italia, con sito di produzione in Sardegna e progettazione a Ghedi.

La richiesta che cessino le spedizioni di bombe all’Arabia in guerra sono ignorate, perchè i profitti sono profitti, i soldi non puzzano, mentre i migranti che fuggono sì.

Annunci