Questa sera si è tenuta, nella Casa della Sinistra di via Eritrea 20, l’assemblea provinciale di Potere al Popolo, per decidere quale contributo dare all’assemblea nazionale prevista per domenica 18 a Roma. La grande maggioranza degli interventi ha convenuto su tre punti chiave: 1) Continuare l’esperienza di Potere al Popolo, al di là del risultato elettorale non entusiasmante del 4 marzo e, in generale, al di là dei risultati e delle scadenze elettorali. 2) La necessità di evitare forzature organizzativistiche e centralizzatrici, mantenendo il quadro di fronte (alcuni hanno usato il termine “movimento”) anticapitalistico aperto e plurale iniziato tre mesi fa. 3) Mantenere un quadro basato sul consenso e la condivisione delle posizioni comuni, concentrandosi su ciò che ci unisce e mettendo in secondo piano le divergenze su questo o quel problema. Si è inoltre deciso di iniziare una discussione sulla necessità di presentarci alle prossime elezioni comunali, aprendo a tutte le realtà di movimento presenti nella nostra città. La delegazione che andrà a Roma, composta da una quindicina di compagni, si farà carico di portare avanti quanto scaturito dall’assemblea di stasera. Le prossime scadenze previste sono per mercoledì prossimo (Assemblea provinciale) con all’Odg la discussione su quanto emergerà a Roma, e venerdì 23 (Assemblea cittadina) per discutere delle prossime elezioni comunali a Brescia.

Annunci