A due settimane dal lancio della nostra modesta campagna di solidarietà col compagno Flavio Guidi e con Brescia Anticapitalista diamo un breve aggiornamento della solidarietà e della raccolta fondi (che deve avvenire nella più completa trasparenza) per il ricorso in Cassazione. A tutt’oggi abbiamo raccolto 2720 euro (attualmente le spese previste sono di 3580 euro, tra multa, indennizzo al padrone, spese processuali e legali), a cui andranno però aggiunti (nel caso la Cassazione confermasse la condanna) tra i 1500 e i 2000 euro per le ulteriori spese processuali. Una quarantina i versamenti individuali, più quelli collettivi della RSU FIOM della Pasotti di Pompiano, di Sinistra Anticapitalista nazionale, della Federazione bresciana del PRC, del PCL nazionale, del Circolo ARCI “Il Cremlino” di Borgo S. Giacomo e del Collettivo “Linea Rossa” della Bassa Bresciana. Inoltre, come già ricordato nell’articolo del 5 dicembre, SiCOBAS, SLAI COBAS per il sindacato di classe e Confederazione COBAS di Brescia hanno espresso la loro solidarietà. Ci ha fatto particolarmente piacere ricevere un contributo da Barcellona (dove Flavio ha militato per un decennio) e uno dalla Polonia. La raccolta fondi su Facebook e tramite bonifici bancari continuerà fino al 28 febbraio. Ripubblichiamo, per chi non avesse letto l’articolo del 5 dicembre, il codice IBAN su cui effettuare i versamenti, con la causale “Io sto con Flavio”.

Codice IBAN IT07L0301503200000000205606 di Fineco Bank intestato a Flavio Guidi.