Sono ancora in corso gli scioperi del personale sanitario per chiedere investimenti e la riorganizzazione del sistema sanitario pubblico, martoriato dai tagli delle politiche liberiste. Con l‘emergenza della pandemia si sono visti i disastri delle politiche degli ultimi decenni nei paesi europei. In Francia per oggi è stato proclamato una giornata di mobilitazione dei sindacati del personale sanitario con manifestazioni in tutte le città cui hanno invitato la popolazione a partecipare.

Migliaia di persone hanno manifestato e ancora e in alcuni casi sono ancora in corso nelle principali. Cariche della polizia contro chi fino a pochi giorni fa venivano definiti eroi dal governo. Cariche dure con lacrimogeni e feriti a Tolosa e Parigi dove una giornalista dell‘agenzia Line Press è stata ferita seriamente da un lacrimogeno sparato a tiro raso per colpire e ferire i manifestanti. La manifestazione sia a Parigi che a Tolosa è continuata, con dure reazioni dei manifestanti contro i flick.

In un‘intervista di poco fa a Liberation un medico ha dichiarato che „Il governo pensava che fossimo troppo stanchi per protestare, si è sbagliato di grosso, la nostra rabbia è enorme“.

Già sabato a Parigi una enorme manifestazione di 150.000 parigini aveva sfidato il divieto di manifestare per protestare contro le violenze poliziesche in ogni parte del mondo, ma soprattutto in Francia dove gli omicidi polizieschi di immigrati sono stati odiosi come negli USA. Inoltre i sindacati di polizia avevano protestato in piazza con centinaia di agenti per il divieto di prese da soffocamento emanato dal governo Macron che comunque aveva detto di capire il disagio della polizia. La risposta immediata è stata la manifestazione “mostro“ di sabato, la più grande manifestazione mai realizzata in Francia sotto proibizione.

Questa mattina grandi manifestazioni in Francia di vari settori di lavoratori tra cui quelli della sanità.
La repressione è stata brutale per cui la parola d’ordine iniziata negli usa di scioglimento dei corpi di repressione dello stato diventa un’esigenza sempre più necessaria. Nel 1^ video una sporca dozzina di poliziotti con le armature assaltano una sola infermiera cinquantenne con il camice bianco. Essendo asmatica implora di poter prendere il ventolin e le viene negato. Sappiamo che per una crisi asmatica si può morire. Dopo certe immagini dovrebbero verificare se negli ospedali ci sono poliziotti perchè nel caso dovrebbero essere buttati fuori.
https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=806520483205849&id=345110412254517