Pechino è in contatto con il governo di Kabul per la costruzione di una propria base militare in Afghanistan. La struttura dovrebbe sorgere nel corridoio di Wakhan, dove già soldati cinesi e locali, secondo quanto riporta l’agenzia francese Afp starebbero conducendo pattugliamenti congiunti. La regione si trova al confine con la provincia cinese dello Xinjiang, vitale per gli interessi strategici dei cinesi che la situazione in Afghanistan potrebbere mettere a rschio. In più Pechino teme il possibile ingresso di militanti uiguri in esilio pronti a condurre attacchi nella provincia estremo occidentale o che giungano nella Repubblica popolare miliziani affiliati al sedicente Stato islamico di ritorno dai campi di battaglia in Irak e Siria. Gli incontri si sarebbero tenuti in dicembre. L’ambasciata a Kabul si limita a dire che i cinesi stanno contribuendo al processo di ricostruzione del Paese.

Annunci