lavoratori-cinesi-dell-acciaieria-per-pranzo-31156346.jpgQuest’anno la Cina dovrà ricollocare 500mila lavoratori nell’ambito del processo di ristrutturazione dei settori carbonifero e dell’acciaio, affetti da sovracapacità.

cina-acciaieria-afp-kCwC--835x437@IlSole24Ore-Web.jpg

Lo ha riferito mercoledì il ministero delle Risorse umane e della Sicurezza sociale, sottolineando come nel 2016 726mila persone siano state reimpiegate «senza grandi difficoltà». Il processo pare abbia prosciugato oltre 30 miliardi dei 100 miliardi di yuan stanziati lo scorso anno in un apposito fondo. Secondo le proiezioni non proprio attendibilissime del governo cinese, nel 2017 il tasso di disoccupazione dovrebbe mantenersi intorno al 4,5%.

CHINA_STEEL_AND_COAL.jpg

Annunci