Alla Pasotti di Pompiano 95% di NO all’accordo bidone sottoscritto da FIM-FIOM-UILM con i padroni di Federmeccanica! Ben 104 operai sui 110 che hanno votato hanno respinto al mittente il bidone. Anche a Brescia, come a Genova, Trieste, Bergamo, ecc. si estende l’opposizione all’ennesima fregatura antioperaia che vede, per la prima volta (almeno negli ultimi anni), la burocrazia FIOM accettare la logica di FIM, UIL e padroni. La presenza dei nostri compagni è stata determinante, come sempre in questa fabbrica. Il che, tra l’altro, dimostra che, quando esiste un’avanguardia di classe che sappia e voglia organizzare il dissenso, l’immagine (diffusa dai mass media borghesi e dai burocrati, ma spesso condivisa più o meno inconsciamente anche da molti compagni della sinistra più o meno “radicale” o “antagonista”) di una classe operaia amorfa, incapace di battersi e di difendere le sue ragioni, si rivela per quello che è: una costruzione ideologica interessata. Sta a noi smontare, senza illusioni ma anche senza pessimismi “cosmici”, questa “bufala”. Un bravo ai compagni ed ai lavoratori della Pasotti!

Annunci