A Cameri (NO) la Leonardo, industria che assembla la parte finale degli aerei da guerra F-35, nonostante il contagio Covid-19 abbia colpito lavoratori dell’azienda, la produzione continua.

Questo perchè il decreto governativo prevede che le produzioni militari siano strategiche e quindi che possano continuare a produrre.

E’ ridicolo che governo e amministratori locali diano la caccia agli untori, quali ciclisti e corridori solitari, mentre molte fabbriche e aziende inutili per la salute continuano a produrre.

Il tentativo di copertura nei confronti dei padroni raggiunge però il massimo di falsità nelle fabbriche belliche.

Il profitto prima di tutto! A partire da settori che hanno un mercato che non va mai in crisi com’è appunto quello degli armamenti. 

Cameri è il “polo europeo” per la manutenzione degli F-35, e l’”immagine”, oltre che lo sporco profitto del capitale di guerra italiano. non deve essere intaccata.

Il capitalismo italiano nonostante l’epidemia non rinuncia a fare affari in giro per il mondo producendo-vendendo-impiegando strumenti di morte. 

Mentre la sanità come gli altri servizi sociali hanno subito per anni tagli e lottizzazioni incompetenti, che hanno lasciato gli operatori sanitari “disarmati” di fronte al dilagare del coronavirus, nel novembre scorso il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini (PD) ha annunciato l’acquisto per il triennio 2020-2022 di ben ventisette aerei F-35. 

Tutti i partiti di governo e di “opposizione” hanno votato a favore.

Ora che nelle case e negli ospedali si muore per mancanza di apparecchi di respirazione, è doveroso sapere che la spesa per gli F35 non solo è inutile, dannosa, di morte per le vittime delle guerre, ma è anche la causa della morte qui per il collasso delle strutture sanitarie. 

Quante vite potevano essere salvate?

Il governo e l’opposizione di destra ritengono “strategica”, dunque essenziale, la fabbrica di Cameri e le produzioni di guerra.

Questa vergogna deve finire subito.

Bisogna chiudere tutte le fabbriche e le attività non strettamente necessarie alla produzione sanitària e alimentare, a partire da quelle militari.

E’ necessario spostare immediatamente le risorse delle spese militari e degli F35 alla sanità.