La legge Peeters il Job Act belga ha suscitato l’indignazione dei lavoratori belgi.

Ieri in 80.000 hanno manifestato a Bruxelles, e il governo non ha saputo far di meglio che ordinare cariche e usare gli idranti contro i lavoratori in sciopero.

I sindacati hanno invitato da alcune settimane a riunire le assemblee sui posti di lavoro e ad iniziare le procedure di sciopero.

Diverse aziende sono entrate in sciopero e ieri è stata la prima mobilitazione nazionale.

Si sta discutendo di fare come in Francia, bloccare l’economia per far ritirare la legge, e di coordinare le lotte a livello internazionale, è la Troika che impone le stesse politiche a tutto il continente.

Arriva ora la notizia che i ferrovieri della Vallonia (sud del Belgio) oggi sono entrati in sciopero spontaneo, partecipando allo sciopero francese contro le leggi sul lavoro.

La circolazione ferroviaria è in questo momento bloccata completamente.

Lo slogan è Peeters El Komri stessa legge contro i lavoratori

 

Annunci