Nella serata di ieri, giovedì, la polizia francese ha sgomberato l’università della Sorbona occupata da mercoledì pomeriggio dagli studenti contro la “finta” alternativa alle presidenziali tra Macron e Le Pen. (Di seguito l’appello dell’assemblea generale degli studenti della Sorbona occupata)

Nel pomeriggio di giovedì dopo che la polizia aveva circondato l’università per impedire che altre centinaia di studenti raggiungessero gli occupanti per una nuova assemblea, sono iniziati incidenti nel quartiere latino intorno al Pantheon causati dall’intervento della polizia contro gli studenti sempre più numerosi davanti agli ingressi della Sorbona. Cariche e arresti sono proseguiti fino a notte, e in serata la polizia è entrata nella Sorbona dove ha sgomberato le centinaia di studenti presenti. In mattinata alcune decine di fascisti avevano attaccato gli studenti di Scienze politiche riuniti in assemblea per discutere che alternativa al duo Macron – Le Pen. La risposta è stata immediata con il presidio di massa di studenti e lavoratori dell’università davanti a scienze politiche.

Nella serata di giovedì un comunicato della direzione delle università ha annunciato che tutte le università di Parigi sono state interdette agli studenti pur consentendo l’accesso ai lavoratori, gli ingressi sono presidiati dalla polizia.

Per oggi, venerdì, pomeriggio alle 13,00 è convocata una nuova assemblea generale alla Sorbona.

Sabato su appello degli occupanti della Sorbona sono previste manifestazioni studentesche in molte città della Francia contro la repressione e il fascismo, per il diritto all’accoglienza per tutti, contro Macron – Le Pen per un’alternativa ecologica, per un secondo turno nelle piazze.