L’esercito turco bombarda la sede centrale dei combattenti curdi delle YPG ad Afrin

1 settembre 2016


AFRIN – Le forze armate turche hanno lanciato un’offensiva contro il quartier generale curdo nel nord-ovest della Siria. Fonti militari affermano che le truppe dell’esercito turco hanno colpito la sede centrale delle Unità di Protezione del Popolo (YPG) ad Afrin nella provincia di Aleppo con decine di colpi di mortaio.

“Più di 40 colpi di mortaio sparati dalle forze militari turche hanno colpito la sede centrale nella città di Jaqla ad Afrin.Lo ha riferito un portavoce delle YPG all’agenzia stampa ARA news.Non è immediatamente chiaro se il bombardamento turco ha causato vittime nelle file delle YPG.

Ali Battal, membro Dell’Unione Democratica Nazionale Siriana, ha riferito che gli attacchi turchi sulle posizioni curde giungono come un tentativo delle autorità turche di impedire alle YPG e alle fazioni alleate delle Forze Democratiche Siriane (SDF) dal proseguire le loro operazioni contro ISIS nella provincia di Aleppo.

“Dopo aver invaso la città di Jarablus , la Turchia ha cercato di tagliare di vie di rifornimento nella Siria settentrionale, e di impedire a quelle forze di eliminare i terroristi di ISIS nella provincia di Aleppo” ha dichiarato Battal.

Questo giunge solo un giorno dopo che le SDF guidate dai curdi hanno lanciato una nuova operazione contro ISIS nelle campagne settentrionali di Aleppo e hanno espulso il gruppo radicale da un certo numero di paesi e di villaggi.

 

Informazioni comunicate da: Siman Jiwan e Hozan Mamo

Annunci