Pubblichiamo un importante appello di Greenpeace.

Solo qualche anno fa non ci avresti creduto: oggi, nel 2022 in Italia sta per essere dichiarato lo stato di emergenza per la siccità.
Manca l’acqua per irrigare i campi, i letti dei fiumi e dei laghi sono prosciugati e in TV si comincia a parlare di razionamento dell’acqua.

Ecco il volto terribile dei cambiamenti climatici che si stanno manifestando qui e ora. Grave? È gravissimo, se pensi che questa era una crisi prevista, un disastro evitabile e dunque, un’ingiustizia per le persone e per il Pianeta.

I nostri politici ora si affrettano a trovare soluzioni di emergenza per aiutare l’agricoltura in crisi, ma non hanno fatto abbastanza per evitare che arrivassimo a questo punto. Per anni hanno promosso la nostra dipendenza dalle fonti fossili (a cominciare dal gas russo) e adesso vogliono solo cambiare fornitore. 
Continuare a ignorare i disastri climatici per garantire profitti all’industria del gas, petrolio e carbone è miope ed egoista: su un Pianeta secco e bollente non ci sarà più niente da finanziare!
È evidente a tutti che non c’è più tempo da perdere.  Siamo ancora in tempo per evitare altri disastri, ma dobbiamo agire ora.
La scienza ci ha messo in guardia: siamo noi l’ultima generazione che può fermare i cambiamenti climatici.  AIUTACI A FARE PRESSIONE
Il Pianeta ha sete, la colpa è di chi inquina!BASTA INVESTIRE SULLE FONTI FOSSILI
FIRMA LA PETIZIONE
Gas, petrolio e carbone continuano a essere la principale fonte di guadagno per banche e aziende, e la tanto declamata transizione ecologica viene rimandata… al 2050. 

Per evitare il baratro, non è possibile compiere un passo alla volta immaginando un traguardo lontano 30 anni: servono azioni urgenti, radicali, decisive. E serve dire la verità a cittadini e cittadine.  

La soluzione per salvare il clima e tutte le specie viventi del nostro Pianeta esiste, ed è abbandonare le fonti fossili come carbone, gas e petrolio, accelerare la transizione energetica verso un mondo 100% rinnovabile, diminuire il consumo di carne e fermare la deforestazione.

Non è vero che è impossibile farlo, e ora è più urgente che mai.

Tutti dobbiamo fare la nostra parte. Tu puoi iniziare ora aggiungendo la tua firma alla nostra petizione e aiutandoci a diffondere queste informazioni.

Non girarti dall’altra parte, ogni gesto conta!