Appello urgente per tutte le organizzazioni internazionali per l’ecologia, l’ambiente e i diritti umani
Gli attacchi turchi al Kurdistan meridionale (Iraq settentrionale) non sono solo una catastrofe umana, ma
portano anche a un enorme disastro ecologico. L’obiettivo della Turchia è occupare il territorio curdo e
indebolire le forze di resistenza curde come il PKK.Gli obiettivi generali di questa campagna di occupazione
sono l’assimilazione, il cambiamento demografico, la pulizia etnica, i crimini di guerra e la distruzione
dell’ambiente del Kurdistan. Come continuazione di questa mentalità colonialista dall’inizio dei suoi attacchi
il 23 aprile 2021, l’esercito turco ha causato gravi danni alle foreste e alla fauna selvatica nelle regioni di
Zap, Avasin e Metina del Kurdistan meridionale. Per fermare questa deliberata distruzione dell’ambiente del
Kurdistan da parte della Turchia, è importante che tutte le organizzazioni internazionali e gli individui che
combattono contro il cambiamento climatico e per la protezione dell’ambiente alzino la loro voce.


UIKI Onlus
Ufficio d’Informazione del Kurdistan in Italia

Via Ricasoli 16, 00185 Roma, Italia
Tel. : +39 06 69284904 
Email : info.uikionlus@gmail.com 
Web : www.uikionlus.com
Facebook : UIKIOnlus
Twitter : @UIKIOnlus
Google + : 102888820591798560472
Skyp : uikionlus