Dopo un anno di maledetta “emergenza COVID-19”, non solo non sembra intravvedersi la fine del tunnel, ma molte delle domande che ci siamo posti quando è scoppiata la pandemia e nei mesi immediatamente successivi, continuano ad aleggiare nell’aria. I dati che abbiamo a disposizione continuano ad essere fonte di preoccupazione, in particolare per l’Italia che, a partire dalla Lombardia e dalle altre regioni del Nord, sembra avere avuto una delle peggiori “performance” nell’affrontare la pandemia. Quando (e si spera entro la fine del 2021) disporremo dei dati sulla mortalità generale di questo “anno funesto” nei vari paesi, il terreno della riflessione statistica sarà certo più solido. Ma già con i dati provvisori di cui disponiamo, il quadro che emerge è, a dir poco, molto preoccupante. Diffusione del contagio, mortalità rispetto all’intera popolazione, letalità rispetto ai contagiati e, last but not least, dinamica della seconda ondata, dimostrano che l’Italia, al di là dei messaggi tranquilizzanti e a volte trionfalistici delle leadership politiche (nazionale e regionali) è ai primi posti nel disastro. Dal punto di vista della diffusione del contagio, la situazione sembra un po’ meno pesante, rispetto alla prima ondata: siamo al 26° posto nel mondo (in rapporto alla popolazione), con circa la metà dei contagi rispetto alla Repubblica Ceca (1° posto), agli USA (2° posto), a Panama, Slovenia, Georgia, Belgio, Svizzera, Qatar, ecc. Ma c’è poco da stare allegri, se guardiamo agli effetti del contagio: l’Italia è al terzo posto come numero di morti rispetto alla popolazione totale, dopo Belgio e Slovenia. Tutti gli altri paesi europei (ed in genere a capitalismo “maturo”) hanno il 10, 20, 30% di morti in meno, fino ai “virtuosi” paesi dell’Estremo Oriente, dell’Oceania o della Scandinavia (con la parziale eccezione della Svezia, che, però, nonostante il mancato lockdown, ha avuto una percentuale di mortalità di poco superiore alla metà di quella italiana), che non arrivano neppure ad un decimo della nostra percentuale. E non ha molto senso tirar fuori la questione della “vecchiaia” degli italiani: il Giappone, il paese più “anziano” del mondo (34,4% sopra i 60 anni, contro il 27,9% dell’Italia) ha avuto meno di 4000 morti su 127 milioni di abitanti, contro i 78 mila (su 60 milioni) del Belpaese. E dati abbastanza simili mostrano paesi più “vecchi” dell’Italia come Finlandia o Germania, o di poco più “giovani” (come Danimarca, Francia, Spagna, Grecia o Canada). Anche per quanto riguarda la letalità (contagiati deceduti) il dato resta allarmante (pur, ovviamente, non più come in aprile, quando eravamo di gran lunga al primo posto nel mondo). Il nostro paese è al 12° posto nel mondo, col 3,5%: quasi tutti gli altri paesi a “capitalismo maturo” (esclusa la Bulgaria e la Grecia) hanno percentuali molto inferiori, spesso del 50% ed oltre. Persino quasi tutti i paesi a capitalismo “povero” (africani, latinoamericani ed asiatici), che presumibilmente sono dotati di un sistema sanitario disastroso, hanno percentuali (anche facendo la tara della maggior giovinezza della popolazione) inferiori (e spesso di molto) della nostra. Per quanto riguarda in particolare la seconda ondata, notiamo un certo miglioramento (per quanto riguarda i decessi) rispetto alla prima. I nostri vicini dell’Europa orientale (soprattutto Croazia, Bulgaria, Ungheria, Rep. Ceca, Polonia), la Svizzera, l’Austria sono stati colpiti peggio di noi. Ma restiamo, purtroppo, nel gruppo di testa: e mentre loro avevano almeno limitato i danni durante la primavera, noi siamo tra i pochi paesi ad aver preso il “colpo doppio” quasi allo stesso livello, in marzo-aprile ed in ottobre-dicembre. Insomma, una ben magra figura, di cui qualcuno, “in alto” dovrà prima o poi rispondere. Per chi fosse interessato ad approfondire, ecco una tabella riassuntiva. In neretto i paesi con una percentuale di ultrasessantenni superiore al 20% (quasi tutti i paesi a capitalismo maturo più Cuba).

Statoabitanti x 1000morti Covid (7/1/21)morti ogni 1000 ab.% ultrasessantennicontagi% morti/contag.% contag./ab*1000
Belgio11311199921,767524,9660.7033,0358,4
Slovenia2.06529471,427127,2136.6292,1666,2
Italia60665779111,284327,92.237.8903,4836,9
UK65382798331,221023,82.957.4722,7045,2
Bosnia-Erzegovina3.51742851,218422,1114.9203,7332,7
Rep. Ceca10554128001,212825,8809.6011,5876,7
Perù31773381951,202111,21.029.4713,7132,4
USA3266253781491,157722,322.456.9021,6868,8
Bulgaria715480781,129226,2208.0123,8829,1
Spagna46440518741,117023,82.050.3602,5344,2
Panamà403443631,081612,2273.0371,6067,7
Ungheria9830104401,062126,6337.7433,0934,4
Messico1275001320691,035810,81.507.9318,7611,8
Croazia419143041,027027,4217.9461,9752,0
Francia66730674311,010525,92.747.1352,4541,2
Argentina43847442731,009716,11.703.3522,6038,8
Svizzera832782300,988424,1477.9831,7257,4
Brasile2076522015420,970612,88.015.9202,5138,6
Armenia299929080,969717,8161.4151,8053,8
Cile17510169740,969416,1633.3812,6836,2
Svezia985194330,957626,0489.4711,9349,7
Colombia48653454310,933811,91.755.5682,5936,1
Moldavia355331220,878719,4148.6692,1041,8
Ecuador16385141650,864511,1219.1486,4613,4
Bolivia1088793280,85688,11718545,4315,8
Romania19760165060,835323,3663.7992,4933,6
Polonia37967305740,805324,71.365.6452,2436,0
Austria870066410,763325,6376.7931,7643,3
Lituania2.87221190,737826,4156.5391,3554,5
Portogallo1034175900,734026,4466.7091,6345,1
Georgia372027280,733322,3236.0281,1663,4
Paesi Bassi16979121710,716825,4858.9141,4250,6
Iran82000560180,68318,81.274.5144,4015,5
Sudafrica55309324250,58638,91.192.5702,7221,6
Slovacchia542627880,513822,7201.1641,3937,1
Irlanda472623270,492418,2135.8841,7128,8
Germania82175400220,487029,21.905.6382,1023,2
Serbia722035130,486626,2356.1250,9949,3
Grecia1078451950,481727,5143.4943,6213,3
Ucraina42591204320,479723,01.139.8001,7926,8
Costa Rica485723050,474612,3177.6141,3036,6
Canada36286167070,460425,8644.3482,5917,8
Tunisia1140351080,448012,61549033,3013,6
Russia144342609110,422021,53.355.7941,8223,2
Giordania945639890,42185,43051631,3132,3
Israele854735960,420715,6477.3570,7555,9
Honduras911332440,35606,7125.5572,5813,8
Paraguay672523720,352711,01139942,0817,0
Iraq37000128770,34805,5601.4242,1416,3
Oman442415050,34025,3130.0701,1629,4
Guatemala1647249720,30186,8142.0643,508,6
Azerbaigian970628690,295611,1223.4171,2823,0
Turchia78741224500,285111,72.307.5810,9729,3
Danimarca570715170,265825,4178.4970,8531,3
Libano600615700,261410,62101390,7535,0
Libia6.2931.5680,24926,8104.0021,5116,5
Kuwait4.0529400,23204,7153.4730,6137,9
Rep. Dominicana1064824240,22769,2178.5381,3616,8
El Salvador634413980,220411,148.2552,907,6
Marocco3527676850,217910,7450.2211,7112,8
Arabia Saudita3200062820,19635,6363.5821,7311,4
Kazakistan17.79728380,159512,3207.6831,3711,7
Bielorussia949814980,157721,9208.6010,7222,0
India13241711508350,11399,710.432.5261,457,9
Finlandia54875860,106828,138.0681,546,9
Qatar2.5692460,09582,3145.4660,1756,6
Indonesia261415237530,090911,3808.3402,943,1
Filippine10332093640,09067,3483.8521,944,7
Norvegia52144720,090522,654.4760,8710,4
Egitto9704180850,08336,9147.8105,471,5
EUA9.2696970,07523,4224.7040,3124,2
Algeria4060627980,06898,8101.6572,752,5
Nepal28.98219090,06598,2264.1590,729,1
Pakistan193000105980,05497,0499.5172,122,6
Birmania5288528120,05329,0129.4832,172,4
Bangladesh16250077340,04769,6520.6901,493,2
Australia241279090,037722,128.5713,181,2
Kenya4846117030,03514,8979541,742,0
Venezuela3130410560,033711,1115.6670,913,7
Giappone12700037460,029534,4274.9471,362,2
Nicaragua61501660,02708,16.0972,721,0
Haiti108472370,02186,510.2412,310,9
Corea del Sud5118111000,021521,367.9991,621,3
Etiopia10204319740,01934,6127.5721,551,3
Malaysia311875370,017210,01311080,414,2
Cuba114761480,012920,413.8231,071,2
Congo RD833016110,00734,2189693,220,2
Nigeria18600013420,00725,097.4781,380,5
Cina137800046340,003417,187.3315,310,1
Thailandia68800670,001016,59.8410,680,1
Vietnam92771350,000410,11.5122,310,0
Taiwan2350870,000321,18250,850,0

Flavio Guidi