Si è svolto oggi 16 ottobre a Brescia, in Piazza Paolo VI, un presidio dei lavoratori del Polo logistico di Chiari (Cooperativa Prometeo) in lotta per il mantenimento del posto di lavoro dopo l’annuncio della chiusura del magazzino e del cambio di gestione.

Come Comitato Futuro Iveco abbiamo portato la solidarietà dei lavoratori, delle lavoratrici e dei militanti.

Abbiamo anche sottolineato, nel nostro intervento, che la solidarietà è importante ma non più sufficiente; è necessario unire le lotte perché i lavoratori sono oggi sulla stessa barca.

Il settore della Logistica, della grande distribuzione e in generale il settore delle cooperative è stato ed è il banco di prova dello smantellamento totale dei diritti dei lavoratori e della totale precarizzazione del lavoro, le parole e le intenzioni del presidente di Confindustria Bonomi indicano chiaramente che quel modello lo si vuole adottare anche nei settori che una volta erano considerati ‘al sicuro’.

Davanti a questo attacco senza tregua contro i lavoratori i Sindacati non possono rinchiudersi in interessi corporativistici o in rivalità senza senso, è necessario dialogo ed unitarietà per contrastare i piani del Capitale, riconquistare quanto si è perduto e rilanciare un modello di società prospera economicamente e socialmente equa.

Dal sito del comitato futuro Iveco